Ghianda
MIXTEATRO: muovendosi tra scienza e teatro.
 

Progetto-spettacolo "Semi silenziosi"

In cantiere un progetto-spettacolo dal libro "L'uomo che piantava gli alberi" che unisce teatro, danza e rispetto per l'ambiente, che sta solo attendendo occasioni in 'sicurezza' per poter andare in scena. Occupa lo spazio di due persone, una canna di giunco, qualche ghianda e una manciata di giacche.

Stay tuned.

Il nuovo spettacolo "SEMI SILENZIOSI" da "L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono, già andato in scena sotto forma di corto teatrale, ora è in attesa di debuttare nella forma integrale di 45 minuti, eventualmente seguiti da una chiacchierata attorno al tema dell'uomo e del suo rapporto con la natura, criticità ambientali e buone pratiche.

Si tratta di un progetto rivolto a ragazzi e adulti che unisce teatro, danza e divulgazione.

PER INFORMAZIONI: scrivi attraverso il modulo online

 

Perché ospitare lo spettacolo-dibattito "Semi silenziosi"?

Un primo valido motivo è perché si ispira ad un racconto allegorico di grande, semplice, poetica saggezza - assolutamente da leggere - scritto nel 1953 dallo scrittore francese Jean Giono, che ha tuttora molto da dire.

Se si teneva a mente che era tutto scaturito dalle mani e dall'anima di quell'uomo, senza mezzi tecnici, si comprendeva come gli uomini potrebbero essere altrettanto efficaci di Dio in altri campi oltre alla distruzione.
"L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono
Semi silenziosi 2019
"SEMI SILENZIOSI" - Teatro, danza, divulgazione

Il protagonista è un pastore che trova un modo generoso di infiltrarsi positivamente nel futuro degli altri: seme dopo seme, passo dopo passo, giorno dopo giorno con il lavoro di trent'anni riesce a far nascere in una arida zona della Provenza una intera foresta.

La storia, bellissima in sé, diventa spunto di riflessione con i partecipanti per individuare semplici azioni personali o collettive che possono danneggiare oppure, in ottica positiva, migliorare la Vita.

RIFLESSIONE DEL 4 APRILE 2020 (giorno del debutto mancato): Di tutte le idee emerse, mai mai sarebbero venute in mente: "RESTARE A CASA" come azione concreta positiva e "USCIRE" come azione negativa. #iorestoacasa

Perché è un lavoro progettato e preparato con cura , adatto a tutti, proponibile sia in teatro sia in spazi alternativi.

Occupa lo spazio di due persone, una canna di giunco, qualche ghianda e una manciata di giacche.
Può coinvolgere luci, musiche, interazioni con il pubblico a piacere.

Perché invitarci?

Perché "Semi silenziosi" segna l'ennesima collaborazione di un duo affiatato: Giovanna Tauro (progetto, regia, performer) e Mary Abbasciano (attrice).

L'esperienza nella realizzazione di piccole produzioni teatrali, per lo più con amatori, è iniziata per Giovanna Tauro - laurea scientifica e diploma C.I.M.D. danza (Centro Internazionale di Movimento e Danza) - nel 2003.

Alda Luna Luna Semi silenziosi Luna Alda Frida Frida Racconti natalizi L'attesa Racconti natalizi L'attesa L'attesa Racconti natalizi
Qua e là, ieri e oggi

Perché "mix"?

Perché è una parola semplice che rimanda all'idea di miscela: una miscela di diversi ingredienti che uniscono insieme le forze per arricchirsi. Ed evidenzia il carattere multidisciplinare sia delle proposte, sia del modo di realizzarle.

In questo caso oltre allo spettacolo, fitto intreccio di narrazione e movimento, è possibile proporre una chiacchierata a sfondo naturalistico, adattandosi a diverse fasce d'età e a diversi livelli di approfondimento.

PER INFORMAZIONI:
mixteatro2.0@gmail.com
o tramite il modulo online.

 
 
Semi silenziosi 2019
"Semi silenziosi" - Foto di Laura Stucchi
 
Semi silenziosi 2019
"Semi silenziosi" - Foto di Laura Stucchi
Semi silenziosi 2019
"Semi silenziosi" - Foto di Laura Stucchi


 

Video attimi

In attesa di visitare ad ottobre Marte con l'Associazione Cernuschese Astrofili...

... qualche istante di prove dal terrazzo dell'Osservatorio Gabriele Barletta.

 
In questi giorni eventi, corsi, attività di tanti amici stanno subendo rallentamenti e drastiche sospensioni per le misure contro la diffusione del coronavirus. È difficile prevedere adesso termini e modalità della ripresa. Nel frattempo... non resta che cogliere spunto dalla situazione e approfittare del tempo liberato per progettare nuove proposte alternative, nel pieno rispetto delle direttive:
Prato fiorito
 

W3C Validator HTML5 | W3C Validator CSS | Google Mobile-friendly Test | Wave Accessibility Evaluation Tool | Cookie policy