Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei soli cookie tecnici. Maggiori informazioni sui cookie

Ghianda
 

Uso e disuso del corpo #iorestoacasa

 
Ora più che mai gli spostamenti sono forzatamente ridotti per il lockdown: non stiamo correndo il rischio di sederci troppo? Sempre più attaccati al virtuale, stiamo perdendo il contatto col reale?
Uso e disuso del corpo
Evoluzione?

Gran cosa, la tecnologia!

Con la geolocalizzazione e i navigatori, la rete e gli smartphone a continua disposizione, i social network che proliferano... non ci si perde, non si dimentica perché non c'è bisogno di ricordare, ci si incontra senza spostarsi.

Con immediatezza si ottengono risultati a volte senza aver scelto né modo né mèta. Poca intenzionalità. Basso consumo di calorie. Minimo sforzo.

Racconto "La riapertura"

Da una sorta di personale inquietudine e da una foto scattata circa un anno prima è nato il breve racconto "La riapertura".

Corpi creativi - Il teatro che non c'
Il teatro che rimane.

LA RIAPERTURA di Giovanna Tauro - 2021

In un anno imprecisato di un lontano futuro si programma "La Grande Riapertura".

Gli eventi, dopo essere stati sopiti per lungo tempo, non appena escono allo scoperto diventano sold out. Tutto ciò era stato previsto - o meglio sperato - ma ugualmente i sistemi di prenotazione sono stremati per l'alto carico di richieste.

L'espressione sold out che nel passato remoto si applicava a fatti rari e invidiabili, dopo il letargo a quanto pare si è evoluta a condizione comune e spesso problematica. Per quanto sotto pressione fin da subito, l'efficiente infrastruttura organizzativa si sente pronta a scalare: era stata messa in gioco l'intera creatività collettiva per ricercare le soluzioni migliori. Rilevando un enorme numero di persone in coda, vengono triplicate le date inizialmente pianificate. E ancora servono ulteriori modi per rallentare il flusso entrante ed evitare blocchi. Le risorse ad oggi investite sono cospicue e aumentano sempre più. Ma ne vale la pena. È un esperimento da fare.

Giunge il fatidico giorno.

Tanti velluti impolverati si coordinano per far riemergere in modo sincrono un meraviglioso colore rosso vermiglio da mostrare ai bentornati spettatori. Niente è lasciato al caso: dall'abbigliamento di gusto volutamente classico, alla partitura coreografica di singole onde fluttuanti e lente con cui all'unisono si apriranno a distanza. Sarà una danza composita, vivace, altamente professionale che nulla farà trapelare del lungo oblio. Cinque, sei... cinque, sei, sette, otto! Come se gli allenamenti quotidiani non fossero mai stati sospesi.

Durante l'atto unico si vedono i volti del pubblico modellarsi sotto le pieghe di mille colori d'espressione. La fatica e le tattiche strategiche ad alta tecnologia impiegate risultano pienamente ripagate dalla loro energia emozionale. I valori sono di pochissimo inferiori ai risultati del modello predittivo. Quando i sipari si chiudono puntuali dopo le ultime note della sigla finale, lo fanno congiungendosi in un silenzio pregno, con un abbraccio frusciante quasi doloroso di felicità e sollievo.

E mentre la gente prosegue la serata di svago portando in modo ordinato nelle piazze virtuali i propri avatar tramite app... i Velluti Rossi dei sipari, visto il pieno successo, già progettano il successivo obiettivo: creare altri stimoli per l'immaginazione aggiungendo qualche beep musicale e qualche fonema alle voci recitanti sintetizzate delle macchine di scena. La speranza è che gli uomini pian piano tornino a ridere e si ricordino di quell'epoca in cui, non automatizzati, sapevano danzare.

Mente e corpo

Uso e disuso del corpo
Si abbandonerà il reale? - Da "WALL•E" (2008)
La danza è la vita ad un grado più elevato ed intenso.
Curt Sachs (musicologo tedesco Berlino 1881-New York 1959)
La vita è nel movimento.
Aristotele (filosofo greco 384 a.C. o 383 a.C. – Calcide, 322 a.C)
Da "WALL•E" (2008)

 BLOG MIXTEATRO  Argomenti vari, spesso spunto per progetti teatrali. Ad esempio?

  • Le dimensioni geometriche e la relatività con Ottavio il Quadrato, l'insegnante di matematica protagonista di "Viaggio tra linee e punti... di vista", originale testo ispirato a Flatlandia di Edwin A. Abbot.
  • Storie di personaggi importanti nell'ambito della scienza o dell'arte come Galileo Galilei descritto nel testo teatrale "Vita di Galileo" di Bertolt Brecht.
  • Il rispetto per l'ambiente con "Semi silenziosi" dal libro "L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono (attivo per il 2022).
  • Marte, il verde, gli inizi con Il verde mattino di Ray Bradbury

NEWS

Cassina De' Pecchi (MI) - 17/02/2024

Creativi e in movimento alla mostra fotografica di Cinzia Bracco

"Corpi creativi"

Leggi dettagli.

 

Milano (MI) - 18/11/2023

"Una pagina dopo l'altra" narrazione e mostra

"Una pagina dopo l'altra"

Leggi dettagli.

 

Da luglio 2023 un nuovo racconto per i più piccoli

Video 2 minuti dal nuovo racconto per ragazzi (dagli 8 anni, durata 30 min)

Leggi dettagli.

 
Prato fiorito
 

W3C Validator HTML5 | W3C Validator CSS | Google Mobile-friendly Test | Wave Accessibility Evaluation Tool | Cookie policy